E la rughetta?

0

Posted by francesca de dominicis | Posted in EutOrto in Cucina | Posted on 24-11-2010

Tag:,

Continuiamo ad alimentare la rubrica culinaria parlando di Rucola (o Rughetta). Di insalate ne abbiamo tante ma cercamente non si prestano a preparazioni sofisticate. La misticanza, la lattuga, la cappuccia vanno consumate fresche ma la rughetta oltre ad unirsi nelle insalatone può essere usata per piatti di pasta, risotti o salse.
La Rucola, nome latino “eruca sativa”, era molto cara agli antichi sopratutto per le sue proprietà curative. I Romani, che ne consumavano anche i semi, le attribuivano qualità magiche e la utilizzavano nei filtri amorosi, ritenendola il più potente tra gli afrodisiaci.

Qualcuno ha preparato:

Pasta con la rucola

Lessare la pasta e una abbondante manciata di rucola. Scegliete una pasta con una cottura di circa 8 minuti in modo da farla cuocere insieme alla verdura e non ottenere consistenze troppo diverse.
Scolate e condite con abbondante parmigiano o pecorino.

Alternativa con pomodoro
Si può preparare una dadolata di pomodoro maturo e passarla in padella con un filo d’olio extravergine di oliva. I pomodori dovranno risultare caramellati. A cottura ultimata di pasta e rucola saltare nella padella insieme al pomodoro.

Pesto alla rucola

Frullare insieme un mazzetto di rucola (circa 100 gr), una manciata di pinoli (50 gr), uno spicchio d’aglio e 100 gr tra pecorino e parmigiano reggiano.
Aggiungere olio extravergine di oliva quanto basta ad ottenere una crema fluida.
Usare per condire la pasta senza riscaldarlo.

Conservare in frigo coperto di olio.

Write a comment

fotografie e testi © copyright EutOrto 2010 - 2015 tutti i diritti riservati

Associazione di promozione sociale “EutOrto” CF:97769110582