Elaborare il lutto e ricominciare

1

Posted by francesca de dominicis | Posted in Comunicazioni, Diario | Posted on 01-05-2016

Tag:, , , , , , , , ,

Difficile anche parlarne. Dopo sei anni. Qualcuno non è più tornato, troppo doloroso.
Se guardiamo alle foto rigogliose anche solo dello scorso anno. Poi tutti i guai con l’acqua, le angherie, i furti e poi… la spianata.
Vero è che abbiamo lasciato ma fa male, tanto male ugualmente.

Marco ci racconta che una volta a settimana andava a visitare il nostro “primo” orto, un po’ per “elaborare” la perdita e meno prosaicamente per raccogliere quello che ancora, spontaneamente, dava. Lo scorso 17 aprile (sic !!) l’ha trovato così.

22_17apr2016 23_17apr2016 24_17apr2016 25_17apr2016

Ringraziamo gli Orti Urbani Tre Fontane che con grande solidarietà ci hanno accolto e ora con fatica ricostruiamo l’orto come in quel lontano 6 settembre 2010.  Qualcuno in meno e un po’ più vecchi ma si sa…

DSCN0001.pan

l’area del nuovo orto

… fortuna audaces iuvat!

DSCN5501

Tempo tiranno

0

Posted by francesca de dominicis | Posted in Comunicazioni, Diario | Posted on 17-02-2014

Tag:,

Tempo meteorologico e tempo fisico. Tutto contro. Stiamo seguendo dei corsi di formazione le cosiddette Politiche Attive del Lavoro e poco tempo resta per l’orto. Certo il clima non ci ha aiutato neanche nel poco tempo libero: la pioggia caduta per due mesi e il freddo non hanno aiutato il lavoro in campo. Il terreno ridotto ad acquitrino praticamente impossibile da lavorare.

Poi esce il sole. Si va a verificare e si trovano le solite sorprese ormai a noi “care”. La rete ridotta ad un colabrodo, le tracce di qualche simpaticone che ha fatto un giro in quel che resta della casetta e frugato nelle borse alla ricerca di chissà quali tesori.

Tra poco torniamo in campo, state tranquilli, così non vi sentite soli e se volete venirci a trovare fatelo, ma non come ladri.

Aridaje!

0

Posted by francesca de dominicis | Posted in Diario | Posted on 25-05-2012

Tag:, , ,

Eh già, quando una azione si ripete a Roma si dice così.

Mi chiedo quanto dia fastidio l’EutOrto per dover subire ogni tanto irruzioni all’interno dell’orto. Ieri mattina abbiamo trovato tutte le nostre cose sparse sul vialetto: vestiti, sementi, spruzzini, tutto sparpagliato in giro. Qualcuno si è messo comodo a cercare e poi si è portato via gli stivali di gomma. Ma facendo una selezione: solo i numeri 38/39.

Ormai da un anno non facciamo più nessun lavoro all’interno dell’Istituto Agrario e non disturbiamo nessuno. Lavoriamo solo il “nostro” campo. La terra non è la nostra certamente ma la trattiamo bene. Non inquiniamo. Non spargiamo pesticidi. Non usiamo fertilizzanti chimici. Non sprechiamo l’acqua. La terra è sotto la nostra tutela in forza di un progetto tra la Provincia di Roma e l’ITAS Garibaldi.

Ci invitano dappertutto per parlare di questo bel progetto… perché non piacciamo proprio ai nostri vicini?

Ma allora ditelo…

0

Posted by francesca de dominicis | Posted in Diario | Posted on 24-09-2011

Tag:, ,

… che ce l’avete con noi.

Oltre all’episodio già raccontato, abbiamo trovato anche la recinzione dell’orto lato vigna tagliata fino quasi a terra.
Poi nei giorni a venire alcune zucche nascoste sotto la paglia da qualcuno che si stava preparando il lavoro, forse perché troppo pesanti da portare tutte insieme. Segni di scasso e di visite inquietanti come la zucca nascosta tra le file di pomodori infilzata col falcetto.

Singolare che gli episodi siano avvenuti in coincidenza con la vendemmia e l’inizio dell’anno scolastico.

foto di Franca Marando

 

 

fotografie e testi © copyright EutOrto 2010 - 2015 tutti i diritti riservati

Associazione di promozione sociale “EutOrto” CF:97769110582